Cos'è

Da dove viene la Propoli?

La Propoli

È una sostanza resinosa che le api ottengono trasformando ciò che ricavano dalle gemme e dalla corteccia delle piante (es: pini, pioppi e betulle) aggiungendovi cera, polline ed enzimi che producono loro stesse.

Composizione

È composta principalmente da resine, cera ed acidi grassi ma all’interno troviamo anche oli essenziali, polline e composti organici e minerali.

Polifenoli

I polifenoli sono molecole organiche prodotte dal metabolismo delle piante, utili per la loro sopravvivenza in quanto agiscono su un duplice fronte:
  • protezione da microbi e parassiti (difesa)
  • attrarre insetti impollinatori (riproduzione)
I polifenoli sono noti per le loro proprietà antiossidanti, ovvero contribuiscono ad eliminare i radicali liberi (molecole instabili che danneggiano le cellule e ne accelerano l’invecchiamento)

Etimologia

L’etimologia deriva dal greco “pro” e “polis” e significa “davanti alla città”, metaforicamente “difensore della città”. La propoli infatti è utilizzata dalle api come materiale da costruzione per proteggere il proprio alveare sia dalle intemperie che dai predatori, soprattutto per proteggere e disinfettare la camera della regina prima che inizi a deporre le uova.

Caratteristiche

Essendo una sostanza che si ottiene dalle piante, il luogo e la tipologia di pianta da cui le api la ricavano inficiano su diverse qualità del prodotto:
  • colore, dal giallo-verde dei pini al rossastro dei pioppi
  • odore, più o meno aromatico
  • sapore, dall’acre al dolciastro
  • presenza di polifenoli (flavonoidi), dalla galangina che si ottiene dai boschi di latifoglie alla pinocembrina che si ottiene principalmente dai boschi di conifere

Nella Storia

Gli usi nella storia della Propoli

Nel 3000 A.C.

Gli Egizi la usavano nel processo di mummificazione

Tra il I sec. A.C. e il V sec. D.C.

I soldati dell'Impero Romano ne ricevevano in dotazione una piccola quantità per medicarsi le ferite

Nel XIII sec. D.C.

Gli Incas la utilizzavano nella cura delle affezioni febbrili

Nel MedioEvo

In Italia, veniva utilizzata come rimedio per le infiammazioni della bocca.

Negli Anni '70

L'intuizione di un pioniere della cultura fitoterapica

giuseppe maria ricchiuto specchiasol

Mi sono recato nei paesi dell’Est Europa, dove la conoscenza della propoli era già molto elevata (le api di quelle zone producono la propoli di più alta qualità), per studiarne i possibili usi e come migliorarne la qualità.

Giuseppe Maria Ricchiuto, Presidente e Fondatore Specchiasol

prof. Tateo propoli

collaborazione...

Tateo

Prof Donadieu propoli

collaborazione per...

Donadiè

EPID

Estratto di Propoli Idrodispersibile Decerata

Prodotti

La Linea di prodotti a base di propoli EPID Specchiasol

Spray EPID Barriera

Spray EPID Aloe

Spray EPID con Erisimo

Spray EPID Erbe Balsamiche

Spray EPID Lime

Compresse con succo di Arancia

Compresse con succo di Limone e Miele

Compresse con Agrimonia ricche di Zinco

Oligomir Plus

Oligomir

Expettoral Adulti

Expettoral Sedi

Expettoral Junior

Ekin Epid

Immunepid Adulti

Immunepid Junior

Estratto Idroalcolico

Estratto Glicolico

Gocce senza alcool

Compresse con succo di lampone

Immunepid Junior

Sciroppo Flu Junior

Sciroppo Tus Junior

Spray orale con succo di Acerola

Media

La Propoli EPID: articoli scientifici


Newsletter

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter ed essere sempre informato sui nostri prodotti per il tuo benessere?

Lasciaci i tuoi contatti

Leggi l'informativa sulla privacy Specchiasol